Comune di Spino d'Adda


Menù

Cerca nel sito

Cerca
Sommario pagina

Modulo per l'iscrizione nella newsletter

Newsletter
Sommario pagina

Recapiti comunali

Linea diretta
Ingresso del Comune

Comune di
Spino d'Adda

Piazza XXV aprile, 1

Tel.: 0373/988100
Fax: 0373/980634

Fatturazione elettronica

Nome ente:
Comune di Spino d'Adda
Codice univoco ufficio
UFROQW
Nome ufficio:
Uff_eFatturaPA

Dove trovo l'Iban per effettuare un bonifico al comune?

Sommario pagina

Link celeri

Sommario pagina

Menù briciole di pane

Mi trovo qui: Home > Territorio > Storia > Personalità legate a Spino d'Adda

Contenuto

Personalità legate a Spino d'Adda

Plinio Patrini

Plinio PatriniNacque a Spino d'Adda il 19 novembre 1876 da Carlo e Rina Casorati. Il padre era agente del conte Rossi.

Plinio Patrini visse un ventennio nella grande casa adiacente alla piazza del paese in una famiglia di 10 figli. Frequentò le scuole elementari è Spino, il liceo a Lodi, quindi si iscrisse alla facoltà di scienze naturali a Pavia. Dopo la laurea completò la sua cultura paleontologica e geologica che lo portò a reggere l'istituto di geologia.

Scrisse pubblicazioni, articoli e recensioni su riviste prestigiose. Gli studi assidui gli permisero di trovare falde d'acqua per fontane e prese di acquedotti nei paesi in provincia di Pavia che si rinnovavano nei servizi pubblici.

A Spino d'Adda gli è stata dedicata una via.

Torna in alto

 

Conte Gerolamo Rossi Martini

Gerolamo Rossi MartiniIl 15 maggio 1894 il cavalier senatore Gerolamo Rossi Martini di Genova donava al comune di Spino parte di una casa di sua proprietà al comune perché venisse eretto in luogo un asilo infantile. Lo stabile apparteneva al conte quale eredità paterna e fu valutato in lire 2.000. La donazione venne accettata, l'abitazione venne demolita e sull'area venne costruito un nuovo fabbricato poi dedicato alla regina Margherita.

Successivamente il sacerdote don Luigi Bonfiglioli lasciava come testamento alla locale congregazione di carità la casa da lui fatta costruire in viale Lodi con l'obbligo di girare la metà della rendita annua a beneficenza dell'asilo. Il 5 novembre 1899 l'asilo fu affidato alle suore della Sacra Famiglia.

A Spino al senatore Girolamo Rossi Martini gli è stata dedicata una via: era nato a Genova il 12 maggio 1846 da Antonio Rossi e Caterina Ruga. Sposò Emilia Teresa dei conti Martini Giovio della Torre ed ebbe due figli, Caterina e Antonio. Poiché la moglie Emilia Teresa era l'ultima erede della casata dei conti Martini, il senatore fu autorizzato ad assumere il titolo spettante alla moglie.

Il conte Gerolamo era un industraile-agricoltore: nel cremasco fu fondatore dell'azienda agricola di Ombrianello.

Fu nominato senatore il 1° dicembre 1892 su proposta di Fortunato Marazzi, ma il giuramento fu prestato qualche giorno prima, il 23 novembre.

Torna in alto

Giulio de Magistris

Giulio de MagistrisDopo la nuova divisione statistico-amministrativa del 1859, venne eletto primo sindaco di Spino d'Adda il cavaliere Giulio de Magistris, che rimase in carica dal maggio 1860 al marzo 1862. Venne poi rieletto sindaco a maggio 1872 e rimase in carica fino al 1900, anno della sua morte. A lui è dedicato un busto posto nell'aula consiliare inaugurato il 2 giugno 2002.

Torna in alto

 

Marino Morettini

Marino MorettiniMarino Morettini nacque a Vertova il 2 gennaio 1931, secondogenito di otto fratelli. A 16 anni era calciatore dotato ma la sua passione era la bicicletta e si diede al ciclismo nel 1949 vincendo a Milano la sua gara d'esordio. Nello stesso anno divenne Campione Lombardo, l'inizio di una carriera che lo porterà a diventare campione su pista e su strada, arrivando a conquistare al termine del 1950 il record mondiale nel chilometro con partenza da fermo, traguardo conquistato sulla pista del Velodromo Vigorelli di Milano.

Anche gli anni 1951 e 1952, ancora dilettante, primeggiò sia in posta sia su strada. Alle olimpiadi di Helsinki conquistò la medaglia d'oro nella gara di inseguimento a squadre e la medaglia d'argento nel chilometro con partenza da fermo.

Ai campionato del mondo a Parigi nella specialità velocità su pista fu secondo dietro a Sacchi, ma pesò sul giudizio una decisione molto dubbia da parte dei giudici in anni in cui il fotofinish non era ancora in uso.

Il 30 dicembre di quell'anno il Presidente della Repubblica Luigi Einaudi conferì a Marino Morettini la riconoscenza di Cavaliere della Repubblica per meriti sportivi.

La serie di vittore proseguiva nel 1953 ai campionati italiani per arrivare sul gradino più alto ai campionati del mondo di Zurigo nella velocità, titolo che gli permise di passare al professionismo; l'anno successivo giunse secondo nel campionato italiano, proseguendo con vittorie in numerose gare con una degna e rinomata carriera.

Smise nel 1964 e nel 1966 si trasferì a Spino d'Adda vivendo nel paese fino al 1990, l'anno della sua scomparsa. Riposa nel cimitero di Caravaggio.

Torna in alto

Bibliografia

  • A.C. Contu, Spino d'Adda e il suo Sport, Grafica GM, 1985.
  • Graziella Veneroni, Era una città... ora è Spino d'Adda, Grafica GM, 1997
  • Graziella Veneroni, Spino d'Adda 1800, Grafica GM, 2006
  • Scheda del senatore Girolamo Rossi Martini nel sito del Senato della Repubblica italiana

Pagina aggiornata da: admin
Ultimo aggiornamento: 04/01/2013 17:24:26

- Torna in alto Personalità legate a Spino d'Adda - Storia - Territorio - Home - Sommario pagina
Alcuni link celeri

Cerca nel sito

Cerca
Sommario pagina

Modulo per l'iscrizione nella newsletter

Newsletter
Sommario pagina

Recapiti comunali

Linea diretta
Ingresso del Comune

Comune di
Spino d'Adda

Piazza XXV aprile, 1

Tel.: 0373/988111
Fax: 0373/980634

Sommario pagina